Ci crederesti se ti dicessimo che Facebook, Apple e McDonald’s hanno molto in comune? Ebbene sì, le storie alla base dei tre colossi del business presentano somiglianze incredibili. Come gli imprenditori geniali che hanno contribuito al loro successo.

Mark Zuckerberg e Steve Jobs li conosci già, meno famoso è invece Ray Kroc, il re degli hamburger di McDonald’s. Grazie a The Founder, al cinema dal 12 gennaio, conosceremo questo personaggio controverso che ha trasformato una piccola catena locale in un impero planetario. Intanto ti raccontiamo in cosa Ray Kroc è simile a Zuckerberg e Jobs.

Senza scrupoli

Luci e ombre contraddistinguono le tre figure dietro la fondazione di Facebook, Apple e McDonald’s. Come vedremo in The Founder, Ray Kroc non è certo uno stinco di santo: è vero che ha portato una piccola catena locale all’espansione mondiale, ma il prezzo è stato alto. Oltre ai rischi personali che ha corso, ad esempio ipotecando la sua stessa casa, nel 1961 Kroc è diventato il padrone assoluto del marchio in maniera… sleale. Come c’è riuscito? Estromettendo gli stessi creatori: i fratelli McDonald’s.

the founder il film

Se hai visto il film The Social Network di David Fincher, non potrai non notare il collegamento con la storia della fondazione di Facebook: anche Zuckerberg si impadronì di un’idea che non era esattamente farina del suo sacco, quella dei gemelli Wincklevoss.

Uno sguardo lungimirante

I tre geni americani sono accomunati anche da uno sguardo lungimirante: non solo ebbero un’idea geniale che seppero applicare nel presente, ma riuscirono anche a (pre)vedere il futuro.

Quando entrò nella caffetteria gestita dai McDonald, Kroc ebbe una visione: McDonald’s ovunque, agli angoli di ogni strada di ogni città del mondo. E nel giro di qualche anno il suo sogno si realizzò: dagli Stati Uniti la catena conquistò il Canada e si espanse poi anche negli altri continenti.

Anche Steve Jobs e Mark Zuckerberg sono geni visionari: le loro intuizioni non si limitarono all’immediato presente, ma seppero capire quali sarebbero state le esigenze degli utenti del futuro.

Creare un impero dal niente

Alla base dei tre imperi, non ci sono grossi finanziamenti o investimenti: Facebook, Apple e addirittura McDonald’s sono nati dal niente.

Persino i loro fondatori non se la passavano benissimo: Ray Kroc, ad esempio, aveva più di cinquant’anni e non era riuscito a fare fortuna con le sue precedenti attività. Anche nella vita di Steve Jobs – che ha ispirato l’omonimo film di Danny Boyle – la fortuna è stata altalenante: accanto ai grandi successi, l’imprenditore ha affrontato momenti veramente duri. Come quando all’università non poteva permettersi la camera del dormitorio e raccoglieva bottiglie di Coca-Cola vuote, o come quando venne licenziato da Apple, l’azienda che lui stesso aveva fondato.

Hai già conosciuto Zuckerberg e Jobs al cinema: dal 12 gennaio potrai finalmente scoprire la figura di Ray Kroc, l’uomo venuto dal nulla che ha fondato l’impero dei fast-food.